Glutammina a cosa serve? Come e quando assumerla? 7 cose da sapere!

Di Trasformami.com

Glutammina a cosa serve e che cos’è?

La glutammina o L-glutammina e’ l’amminoacido non essenziale piu abbondante e versatile nel nostro corpo. Un soggetto sano di 70 kg ha mediamente dai 70-80 gr di glutammina nel proprio corpo.

Il 60% della glutammina e’ presente nel fegato dove viene prodotta e nei nostri muscoli.

E’ un aminoacido che e’ sempre presente nel nostro corpo, proprio perche viene automaticamente prodotto ma non sempre pultroppo..

Infatti in alcuni casi

Diventa un aminoacido essenziale perché le scorte diminuiscono troppo, al punto che dobbiamo integrarci.

 Le circostanze che possono far calare drasticamente le scorte di glutammina sono :

  • Ustioni
  • Subito dopo aver fatto interventi chirurgici
  • Traumi di vario tipo

E’ stato dimostrato anche come un allenamento molto duro e duraturo possa far calare considerevolmente i livelli di questo aminoacido.

Magari attivita’ come maratone o delle attività molto glicolitiche come il sollevamento pesi.

Oppure può essere utile prendere degli integratori di glutammina in stati ipercatabolici, ovvero quando siamo a dieta in deficit calorico, per preservare il più possibile il catabolismo muscolare.

Questo aminoacido è fondamentale per la proliferazione dei linfociti e la produzione delle citochine.

La presenza nel nostro corpo di questo aminoacido inoltre e’ essenziale per le nostre difese immunitarie.

La glutammina tra l’altro supporta anche le cellule intestinali  e mantiene la flora batterica oltre a migliorare la permeabilità dell’organo stesso.

Questo eviterebbe delle perdite di batteri nel resto del corpo che potrebbero causare infezioni.

Abbiamo capito che la glutammina viene prodotta dal nostro corpo ma in

Quali cibi troviamo la glutammina?

Questo aminoacido e’ presente soprattutto in proteine animali ma anche in alcune vegetali. Qui ti riporto la lista degli alimenti

  • Carne di manzo
  • Pollo
  • Pesce
  • Latticini
  • Uova
  • Barbabietole
  • Fagioli
  • Spinaci
  • Papaia
  • Cavoli di brussel
  • Carote

Tanto per fare degli esempi

Dobbiamo preoccuparci di quanti ne assumiamo?

No se seguiamo una dieta ben bilanciata non dobbiamo preoccuparci. Diverso il discorso come ti accennavo prima in caso di problemi di salute. Allora in quel caso il medico potrebbe prescrivere degli integratori di glutammina per ripristinare le scorte depletate.

La glutammina per aumentare la massa muscolare?

No… studi sembrerebbero dimostrare che un’integrazione di glutammina non faccia diventare più forte e aumentare la massa muscolare direttamente.

Ma aiuterebbe il tutto indirettamente, infatti integrarsi di questo amminoacido dopo un allenamento specie intenso glicolitico aiuta nel ripristinare il glicogeno muscolare perso durante l’allenamento avendo quindi un effetto anticatabolico sui muscoli.

La glutammina fa dimagrire?

Prima di risponderti e’ bene ricordare che quello a farti perdere peso e’ il deficit calorico prima di tutto.

Se non c’è il deficit calorico ingrassi anche mangiando petto di pollo e verdure.

Studi comunque hanno dimostrato come l’assunzione nel breve termine di glutammina  possa aiutarci a perdere peso aiutandoci a

  • Migliorare la sensibilità insulinica
  • Ridurre l’infiammazione

E come accennato in precedenza il nostro corpo in certe situazioni di malanno se non riesce ad avere le giuste scorte di questo aminoacido autoproducendosele comincia a catabolizzare le proteine muscolari per creare altre scorte.

Quindi potremmo dire che in alcune situazioni 

Integrarsi con questo aminoacido ci fa’ preservare la massa muscolare magra e quindi essere anche più efficienti metabolicamente.

Sappiamo infatti che meno massa muscolare abbiamo e meno efficienti metabolicamente siamo!

Qui ti metto un articolo che ti spiega la questione dell’efficienza metabolica 

Per quanto tempo assumere la glutammina e per quanto tempo?

Studi sembrerebbero dimostrare che anche assumere 20-30 gr o + di glutammina al giorno per due settimane non dia effetti negativi su persone in salute.

Si consiglia di stare comunque sulle 0.65 gr per kg di peso corporeo al giorno. Questo dosaggio non ha fatto innalzare i livelli di ammoniaca presenti nel plasma ed e’ considerato tutt’oggi un dosaggio sicuro su persone sane.

Va ribadito che bisogna anche considerare che la glutammina e’ presente in vari alimenti come ti accennavo prima.

Quindi se ti stai chiedendo quanta glutammina prendere vedi prima qual’è il tuo bilancio calorico giornaliero e se ne stai assumendo già abbastanza dal cibo che mangi. Poi stabilisci quanta prenderne in base al dosaggio che ti ho appena menzionato.

Perché prendere un integratore di glutamina se posso tranquillamente trovare questo aminoacido nel cibo?

Stesso motivo per tutti gli altri tipi di integratori, per una questione prettamente di COMODITÀ!

Infatti non sta scritto da nessuna parte che ti servono per forza degli integratori, perché in questo caso questo aminoacido può essere ricavato tranquillamente dagli alimenti.

L’integratore e’ comodo e viene usato perché ad esempio :

  • Non hai molto tempo
  • Non vuoi e non ti piace cucinare
  • A lungo termine risparmi soldi

Tutto qua! Ne piu’ ne meno

Glutammina effetti collaterali

Col fatto che la glutammina è l’aminoacido presente in maggiore quantità nel nostro corpo, puoi stare assolutamente tranquillo che anche una sua integrazione nella maggior parte dei casi se controllata non e’ mai pericolosa.

Niente e’ perfetto pero…

Integrazioni di glutammina nel breve termine infatti non hanno mai dato risultati negativi anche se nel lungo termine ancora non si sa’ se un’assunzione cronica di questo supplemento possa creare problemi.

Alcuni ricercatori hanno discusso sul fatto che un integrazione di questo amminoacido sul lungo termine possa far cambiare al corpo il modo in cui processa e trasporta gli aminoacidi. 

Questo però ancora non si sa del tutto, appena escono fuori degli studi nuovi vi aggiornerò direttamente!

Qui potrebbero anche interessarti altri articoli sull integrazione di :

In conclusione

 

La glutammina è un aminoacido di fondamentale importanza per il nostro organismo che riesce autonomamente a prodursi.

In alcune circostanze però quando questo non succede ed in quel caso una sua integrazione può essere davvero utile ad evitare il catabolismo muscolare.

  • La glutammina ha anche un ruolo molto importante per le nostre difese immunitarie soprattutto nell’intestino
  • Seppur servono più studi su una assunzione cronica di glutammina, il suo uso e’ ritenuto sicuro specie nel breve termine e se vengono seguite le dosi consigliate.
  • Integratori di glutammina possono mantenere i livelli di glutammina nella norma nel nostro corpo dopo allenamenti molto intensi.

Spero che questo articolo ti abbia aiutato a capire quello che volevi sapere. Quello che ho scritto e quello che trovi anche in altri articoli spesso non sono le mie opinioni personali ma gli ultimi studi fatti dalle ricerche in merito!

Fammi sapere se c’e qualcosa che ti e’ poco chiaro e vorresti sapere!

Buona integrazione!

Studi

Ruolo della glutammina nel nostro organismo

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6266414/

Ruolo della glutammina nelle difese immunitarie e nell’intestino

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4369670/

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/24965526/

La glutammina ed il giusto dosaggio

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/18806122/

La glutammina e l’allenamento

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/9916176/

Effetti collaterali della glutammina

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22990615/

Notizie popolari

I più letti

ALESSANDRO ABBATI

ALESSANDRO ABBATI

Segui Arte di Trasformami

Iscriviti alla nostra Newsletter

Loading

Niente spam, garantito!

Contattaci​

Disclaimer

le informazioni contenute in questo sito hanno uno scopo puramente divulgativo e non intendono sostituire il parere del proprio medico curante o di un operatore sanitario.

Copyright 2019 Trasformami
gog